I miei paesi

Nasco e vivo nella terra che ha generato Roma. E ci sono cresciuto. Privilegio non da poco.
Poggio i miei piedi sopra un vulcano quiescente dalle spalle molto larghe: circa 70 km dal fondo del mare per ergersi, comodo, sui Colli Albani. Cammino tra basolati sacri e imbriferi con aceri, robinie e alberi di castagno. Un tempo anche querceti.
Aria rinomata, da dolce vita, un tempo leggera e frizzantina, oggi molto meno.
Colline dolci contrafforti dell'appennino, pianura a sud e a nord, il mare a ovest. Il Bernini si mischia all'enogastronomia e a piazze, palazzi storici di sublime arte. 
La scoperta, la conoscenza e il vero sviluppo dei Castelli Romani sono la forma d'amore per me più intensa verso il contesto che mi circonda e che respiro.